San Domenico Savio a Salussola

Salussola 3/04/2005 – A oltre 50 anni dalla santificazione, avvenuta il 12 giugno del 1954,  la reliquia di San Domenico Savio viene peregrina tra la gente dei paesi Biellesi, dove c’è una presenza Salesiana. L’urna reliquiario con i resti mortali del Santo ha già fatto visita ai paesi di Roppolo dal 26 al 28 marzo, il 29 a Muzzano, il 30 a Vigliano, il 31 a Trivero, l’1 e il 3 aprile a Pray e Vigliano. Dal 4 al 7 aprile sarà a Biella e l’8 aprile a Salussola, il 9 a Camburzano, il 10 ritorna a Muzzano per partire alla sera con la destinazione del Libano. L’urna è un grande reliquiario di cm 200 X 75 X 110, del peso di circa 400 chilogrammi, che si presenta come una teca trasparente con al suo interno una figura distesa raffigurante il Santo. Ha la forma geometrica di un cristallo puro, dalle facce ben definite che ricordano il taglio e le sfaccettature del diamante. La cerimonia di venerdì 8 aprile prevede alle ore 09,30 una processione per le vie del borgo vecchio di Salussola, dalla Scuola Materna a Lui intitolata fino alla chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta. Alle ore 16,45 un incontro di preghiera con i ragazzi delle scuole di Salussola, elementari e medie. Alle ore 18,00 la Santa Messa in onore di San Domenico Savio e alle ore 20,30 una veglia di preghiera.

redazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: