Saranno gli animalisti di Santhià che si faranno carico dei gatti randagi di Salussola

Salussola – Da ora in avanti sarà l’Associazione Gattile San Francesco d’Assisi, operante a Santhià e dintorni, ad occuparsi dei gatti randagi sul territorio del Comune di Salussola. Mesi or sono, con un’ordinaza, il sindaco Cabrio vietava ai cittadini Salussolesi, pena sanzioni, di portare del cibo alle colonie di gatti che si erano formate a San Secondo, presso la Palestra Comunale e tra i ruderi della vecchia chiesa di Vigellio. E’ sodisfatto Luciano Zublena, fondatore e presidente dell’associazione, per aver avuto l’assenso del sindaco a prendersi cura delle colonie feline esistenti a Salussola.

[cl.ci./salussola]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: