Domenica il Geas propone un’arrampicata verticale su una falesia della via ferrata del Rouas in Valle Stretta, oltre Bardonecchia

ferrata del rouas

Salussola –  Domenica 29 agosto, il Geas propone un’arrampicata verticale su una falesia della via ferrata del Rouas in Valle Stretta, oltre Bardonecchia. E’ un’escursione impegnativa per cui bisogna essere attrezzati di casco, imbrago, dissipatore, moscettoni, scarponcini e guanti da ferrata. La via ferrata, si sviluppa sulla falesia che domina la strada provinciale che da Bardonecchia conduce in Valle Stretta. Fra le diverse falesie presenti nella valle, è quella che sotto il profilo sportivo, più si avvicina ai modelli della vicinissima Francia. Si trova in un posto molto bello, dal sapore tipicamente alpestre, su roccia calcarea e con bellissimi scorci sulla città di Bardonecchia. L’attrezzatura è impeccabile, ed inoltre sulla stessa parete si sviluppano tre diversi percorsi per soddisfare tutte le esigenze del neofita e dell’esperto. Itinerario A: via base; difficoltà AD (via ferrata); sviluppo 750 m; tempo 2 h. Itinerario B: la Balma del Camoscio (variante atletica); difficoltà D (via ferrata); sviluppo ulteriore 250 m; tempo 1.30 h. Itinerario C: variante della Grotta; difficoltà PD (via ferrata); sviluppo ulteriore 40 m; tempo 10 min. Il punto di partenza è situato a bordo strada, circa 300 metri a monte della frazione Melezet, in regione Pian del Colle. Si comincia l’ascensione per pilastrini inclinati, brevi risalti e placche, poi obliquando a sinistra per cenge e saltini si perviene al bivio della “ Balma del Camoscio ”. Proseguendo a sinistra, per una falesia ripida, e attraversando sotto un grande tetto, si raggiunge la spalla del Rouas. Oppure, dal bivio della Balma del Camoscio piegando a destra si prosegue per la variante atletica, dove ci si può cimentare, dopo un tratto obliquo, con uno strapiombo che introduce alla fascia superiore della falesia, per proseguire poi sul lungo traverso di placche striate. Attraversate un paio di piccole cascate, si prosegue per diedri e strapiombi, e una facile cresta che conduce al Bosco del Rouas in cima alla falesia. Per sentiero pianeggiante e facile roccette si ritorna alla Spalla. In traversata ascendente, a sinistra, con facile percorso che si fa via via un po’ più esposto, si perviene al curioso passaggio della Grotta.  Una fune tesa ed una passerella iperstabile, permettono l’attraversamento delle originali fenditure che tagliano la falesia sovrastante il Pian del Colle, quindi con tratti in discesa, si perviene al gran diedro ad arco alla base del quale termina la via ferrata. Pochi minuti di sentiero riconducono alla strada. Partenza da Salussola alle ore 6.30, autostrada del Frejus, uscita Bardonecchia, poi direzione Melezet, strada che porta verso la Francia in direzione del Colle della Scala. Superata la frazione di Melezet e nei pressi del campeggio in località Pian del Colle lasciare l’automobile in uno sprazzo sulla destra, poco oltre la partenza della via ferrata, visibile dalla strada. Per informazioni telefonare a Silvano 0161 998577. [cla.cir./salussola]

Da SalussolaNet a SalussolaNews sono 22 anni d'informazione locale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: