” Passeggiando per Salussola “, una visita nel borgo ” Monte Asolate ” in programma per domenica 16 ottobre

Salussola 14 ottobre 2011 –  ” Passeggiando per Salussola “, una visita nel borgo ” Monte Asolate ” in programma per domenica 16 ottobre. E’ sempre il tempo di visitare Salussola e il suo borgo antico che si erge in cima al colle, e che in antichi documenti datati anno 1.230 è chiamato addirittura ” Monte Azolate o Asolate”. Molti sono quelli che transitano sulla strada provinciale 143 che scorre ai piedi del borgo, ma pochi sono quelli che si sono addentrati su per l’irta salita  o aggirandola su una strada panoramica e meno scoscesa, per visitare il borgo. E’ il bel campanile, che si erge maestoso e svettante nel cielo, che per primo denota il borgo alto, ma non è meno visibile neppure la torre del mastio del castello, o a dire il vero una riproduzione dello stesso, messa in opera dall’ architetto torinese Carlo Nigra. Ma nonostante siano i più quelli che non conoscono il borgo di Salussola, durante l’anno che sta volgendo alla fine, molte visite sono state organizzate, e quella di domenica 16 ottobre sarà l’ultima in programma per quest’anno. E se il borgo e i suoi monumenti non sono segnalati all’utente che percorre la strada, dal prossimo anno sarà collocata una nuova segnaletica turistica, visibile da chi transiterà sulla provinciale per Biella e Santhià. Domenica si potrà visitare il borgo e la sua antica pieve romanco-gotica fino alle ore 12.30, poi il pomeriggio sarà dedicato all’ecomuseo, con una dimostrazione della lavorazione orafa e un’altra sul confezionamento delle maglie medievali, per intenderci quelle che indossavano i soldati per andare alla guerra.  Alle ore 10.00 partirà la visita del borgo dal piazzale del belvedere panoramico, poi la porta urbica inferiore, i resti medievali di case e mura, il lavato e la fontana settecentesca, fino alle altre chiese sparse nel borgo, compresi gli edifici cinque-sei-settecenteschi, ma in questi casi solo dall’esterno. La visita alla pieve, sarà possibile solo dopo la Santa Messa del ore 10; si partirà dall’esterno della chiesa con la spiegazione dell’edificio, del luogo dove è ubicato e la sua storia, per proseguire al suo interno, partendo dalla navata centrale, a quelle laterali, fino alle sculture lignee sei-settecentesche e alle numerose pale d’altare datate dal cinquecentro al settecento, per non mancare di parlare del compatrono del Comune, le cui spoglie sono qui raccolte. Sul sagrato, dopo la Messa,  un aperitivo, offerto dalla Pro Loco di Salussola, accoglierà quelli che saranno usciti dalla chiesa e gli altri, mentre la Banda Musicale di Salussola li intratterrà con alcuni brani del suo vasto repertorio musicale. Poco dopo, ma dall’altra parte del sagrato, circa le ore 11.30, il sindaco e il presidente dei Combattenti e Reduci accompagneranno i visitatori all’interno del sacrario e sui luoghi dell’eccidio del 1945 in cui morirono 20 giovani partigiani. Il pomeriggio sarà dedicato al Museo dell’Oro e della Pietra che si trova in Via Duca d’Aosta all’interno di un vecchio palazzo cinque-seicentesco, già sede dei Reali Carabinieri, e che nei prossimi mesi subirà interventi di manutenzione del tetto, l’inserimento di un montascale per disabili e l’allocazione di centinaia di libri storici, frutto di una donazione. L’appuntamento all’interno dell’ecomuseo è previsto per le ore 15.00, con una domostrazione orafa del maestro Nicola Artiglia, che illustrerà, usando gli strumenti e i mezzi adatti, come forgiare e lavorare l’oro. Dopo, verso le ore 16.30, l’altra dimostrazione a cura di Luca Bertini, è imperniata sulla lavorazione della ” cotta di maglia “, così come veniva eseguita dai Galli e  fino ai tempi del Medioevo. All’interno della manifestazione sarà possibile acquistare alcuni prodotti locali, delle torte e delle lavorazioni a pizzo e all’uncinetto eseguite dalle Ex allieve e cooperatori Salesiani, mentre saranno esposte alcune vecchie pese e bilance  e ancora altro. L’aperitivo, le visite, che saranno guidate da accompagnatori, e le dimostrazioni all’intermo del museo saranno tutte gratuite. Non sarà precluso nessun parcheggio normalmente esistente all’interno del borgo; la visita all’interno della pieve e le dimostrazioni all’interno del museo, si terranno anche in caso di maltempo. La manifestazione è organizzata da A.V.P.S. – Museo Laboratorio dell’Oro e della Pietra con la collaborazione del Comune di Salussola, Pro Loco di Salussola, Volontari per Salussola, Ex Allieve e Cooperatori Salesiani, Banda Musicale di Salussola, Ass. Combattenti e Reduci sz.di Salussola, Ana gruppo Alpini di Salussola, Parrocchia di Salussola, Aib/Protezione Civile gruppo di Salussola, Rete Museale Ami.

[ cir.cla./salussola ]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: