Con l’anno nuovo arriva la stangata della Tarsu

184250Salussola 31 dicembre 2011 – Con l’anno nuovo arriva la stangata della Tarsu dal Comune di Salussola. Non ci sarà solo Monti a stangarci tra qualche bolleta, imposizione o scadenza fiscale, tra pochi mesi ci penserà anche il Comune di Salussola. Il Comune di Salussola ha voluto e dovuto rovistare tra le entrate dell’immondizia, e ha scoperto dei buchi nel bilancio. Le entrate non bastavano a coprire le uscite. Dai primi e sommari accertamenti, è emerso che molti Salussolesi avevano dichiarato meno metri quadrati di superfice tassabile di quella reale. Dichiarazione mendace voluta, o rilasciata in buona fede?. Di certo la ditta specializzata, alla quale è stato affidato l’incarico di revisionare l’archivio dati, non avrà riguardo per nessuno, chi ha dichiarato il falso dovrà pagare mora e arretrati. Ma tutti i Salussolesi erano al corrente delle modalità per le quali bisognava rilevare le metrature? . E poi la Tarsu non doveva sparire dal 1 gennaio 2010, sostituita dalla Tia?. E’ doveroso che si paghi per il servizio rifiuti, ma perchè il Comune continua a richiedere questa tassa, e a imporre un’addizionale del 15% sulla tariffa che è già una tassa?. A questo, bisognerebbe che il Comune dasse almeno una risposta alla popolazione, come a tante altre. Sembra che su circa 900 famiglie tra residenti e abitanti, siano 700 quelle che riceveranno una lettera di richiesta di maggiori chiarimenti. [ claudio circolari/salussola ]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: