Quando si voleva costruire il ponte sull’Elvo ma non c’erano i soldi

vecchio ponte stradaleSalussola 20 dicembre 2018 – Quando si voleva costruire il ponte sull’Elvo ma non c’erano i soldi. ( Tratto da uno studio del Centro Interuniversitario di Storia Territoriale Goffredo Casalis ). Nel 1823 si incominciò a parlare della necessità di costruire un ponte sul torrente Elvo. Nel 1824 la comunità ( n.dr. : cioè il Comune di Salussola ) avanzò la proposta di alienare beni comunali usurpati a coloro che li occupavano, ( n.dr. : ciò è avvenuto durante il periodo Napoleonico ) impiegando il ricavato per la costruzione del ponte. L’intendente era dell’opinione che la proposta meritasse l’approvazione. L’Avvocato Generale dello Stato non autorizzò l’alienazione con procedura sommaria dei lotti di valore eccedente le £ 240 di Piemonte nuove, ordinando che l’amministrazione si rivolgesse per essi al Ministero dell’Interno. Accordò invece il permesso per i lotti di minor valore. L’intendente, stimolato dall’amministrazione comunale, si rivolse al ministero sostenendo la proposta e argomentando che il comune possedeva beni comunali per 2000 giornate, “ quantità esorbitante per i bisogni della comune, l’alienazione adunque di giornate 978 non può in alcun modo essere sensibile ” dato anche che sino ad allora l’amministrazione ne era restata priva senza avvedersene; inoltre gli usurpatori erano più di 400 e molte usurpazioni erano di antica data. Infine le condizioni di vendita decise dal comune tenevano presente la situazinoe di fatto: la necessità di non ferire gli interessi di alcuni e la necessità di invogliare gli usurpatori all’acquisto. Si dilungava poi sull’utilità della costruzione del ponte. Un documento del 1827 informa che “ la comunità di Saluzzola fu autorizzata ad addivenire senza formalità d’incanti all’alienazione di quelli fra li suoi beni usurpati il valore di cui non eccedesse le £ 240 ”. La vendita non andò a buon fine parte dei beni non trovarono acquirenti, parte (la più grande) venne corrosa dall’Elvo. Si ricavò così una somma insufficiente alla costruzione del ponte.

© redazione@salussola.net

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: