Virus covid-19: Il parroco di Salussola scrive ai parrocchiani

Salussola 14 marzo 2020 – Il parroco di Salussola scrive ai parrocchiani. “ Voglio assicurare a tutti la mia preghiera quotidiana. La santa Messa c’è, ogni giorno, come sempre ma senza la vostra presenza. Mi dispiace un po, ma so che serve per stare meglio. Tra un po’ il picco si abbasserà e torneremo piano piano alla vita normale. Con questa foto che ho preso oggi [ieri per chi legge] alla base del campanile, voglio proprio esprimere la mia preghiera quotidiana della santa Messa per tutti voi, le ” mie ” famiglie alle quali sono ormai molto affezionato. I fiori sono la forza della natura, il campanile la nostra identità di cristiani ed appartenza alla comunità “.


Invocazione a san Pietro Levita

Dio onnipotente ed eterno che ha mandato nel mondo il tuo figlio Gesù, come salvatore e redentore, che passò beneficando e sanando tutti coloro che erano prigionieri di ogni male, ti supplichiamo di guarire le nostre infermità. Da secoli il popolo di Salussola invoca l’intercessione del beato Pietro diacono per allontanare le malattie, ogni male del corpo e dell’anima. Per questo invochiamo la sua potente intercessione e protezione affinché, tutti coloro che si affidano al beato Pietro, siano preservati dal morbo maligno del coronavirus. Dona pace e salute al nostro popolo, dona pazienza e mitezza a tutti gli operatori sanitari, illumina i ricercatori perché possano debellare questo male. Fa che tornando alla vita ordinaria possiamo lodare il Signore e ringraziarlo per tutti i suoi benefici. Per Cristo nostro Signore. Amen

Un Padre nostro, Ave Maria, e Gloria al Padre.

redazionale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: