Virus covid-19 – Invocazione al beato Pietro diacono contro il coronavirus

Salussola 14 marzo 2020 – Virus covid-19 – Invocazione al beato Pietro diacono contro il coronavirus. Nei secoli scorsi, tanta gente è accorsa a pregare sul saccello di san Pietro Levita, e ad invocare la sua protezione. Venivano dai dintorni e da molte parti del Biellese, ad invocare le grazie di un santo popolare che era tenuto un taumaturgo. Allora le sue spoglie riposavano in una fossa dietro ad un misero altare di un monastero, che oggi identifichiamo nella cascina san Pietro. Anche i Salussolesi, sempre insieme a san Rocco, invocarono il Santo in caso di pestilenze. Di questo, ne fa fede un dipinto seicentesco, su tela, che si trova nell’oratorio di san Rocco a la Bastìa, dove a destra della Vergine c’è san Pietro Levita e a sinistra san Rocco, i due Santi a cui i Salussolesi chiedevano la protezione divina.


Invocazione a san Pietro Levita

Dio onnipotente ed eterno che ha mandato nel mondo il tuo figlio Gesù, come salvatore e redentore, che passò beneficando e sanando tutti coloro che erano prigionieri di ogni male, ti supplichiamo di guarire le nostre infermità. Da secoli il popolo di Salussola invoca l’intercessione del beato Pietro diacono per allontanare le malattie, ogni male del corpo e dell’anima. Per questo invochiamo la sua potente intercessione e protezione affinché, tutti coloro che si affidano al beato Pietro, siano preservati dal morbo maligno del coronavirus. Dona pace e salute al nostro popolo, dona pazienza e mitezza a tutti gli operatori sanitari, illumina i ricercatori perché possano debellare questo male. Fa che tornando alla vita ordinaria possiamo lodare il Signore e ringraziarlo per tutti i suoi benefici. Per Cristo nostro Signore. Amen

Un Padre nostro, Ave Maria, e Gloria al Padre.

©redazione@salussolanews.it

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: