Un proverbio, un santo: Se la griva a canta a san Giusèp, a farà n’invern prima e n’aotr apress

19 marzo – Se la griva a canta a san Giusèp, a farà n’invern prima e n’aotr apress. Se il tordo canta a san Giuseppe, farà un inverno prima e un altro appresso: cioé il freddo durerà ancora.

Oggi la Chiesa ricorda san Giuseppe, patrono dei bambini, degli orfani, dei padri di famiglia, degli operai, dei falegnami e degli artigiani, delle vocazioni sacerdotali, dei prucuratori legali, degli economi, dei profughi, degli esiliati, dei moribondi; ed è invocato da chi ha malattie agli occhi e da chi ha lasciato oggetti in prestito su pegno.

 

redazionale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: