Nel 1835 si costruì un lazzaretto per ricoverare i malati di colera

nella foto un lazzaretto milanese

Salussola 30 marzo 2020 – Nel 1835 si costruì un lazzaretto per ricoverare i malati di colera. Era il 31 agosto del 1835 allorché si riunì il Consiglio Comunale di Salussola per deliberare i provvedimenti necessari ed i fondi per erigere un lazzaretto sul territorio comunale, perché stava dilango il cholera_morbus. La Commissione Sanitaria che aveva visitato il Comune qualche giorno prima, il 29 agosto, dette le disposizioni perché venisse allontanata ” ogni causa d’infezione predisponente al cholera_morbus “. Allora si deliberò di utilizzare i residui di bilancio del 1834 e quelli stanziati per le opere pubbliche programmate per il restante anno 1835. La Commissione Sanitaria nominò quattro infermieri per il lazzaretto, ed il Consiglio deliberò l’acquisto di dodici spazzette, sei catalogne (coperte), una barella per il trasporto degli ammalati, due tinozze, venti rasi di tela nuova e venti fascine di bosco.

claudio.circolari@salussola.net

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: