Dopo il confinamento: Ristorazione prendi, porta e mangia a casa dal 4 maggio

Salussola 30 aprile 2020 – Dopo il confinamento: Ristorazione prendi, porta e mangia a casa dal 4 maggio. In Piemonte l’attività di ristorazione da asporto sarà consentita da lunedì 4 maggio, ma non nella città di Torino, dove potrà iniziare sabato 9 maggio. Nel caso di criticità specifiche, o dove non sarà possibile assicurare il rispetto delle misure di sicurezza, i sindaci potranno vietare l’attività sull’intero territorio comunale o delimitarla su parti di esso. Queste disposizioni saranno contenute in un’ordinanza che il presidente della Giunta della Regione Piemonte, Alberto Cirio, firmerà oggi e che sono state decise durante una videoconferenza con il prefetto di Torino, i sindaci dei Comuni capoluogo, i presidenti delle Province e i rappresentanti delle associazioni degli enti locali. Con le associazioni di categoria verrà siglato uno specifico accordo. La scelta di attendere qualche giorno in più per la riapertura a Torino risponde alla necessità di una maggiore cautela in considerazione dell’alta densità demografica, del numero complessivo delle attività di ristorazione e di un quadro epidemiologico che impone maggiore prudenza.

Come avverrà il servizio:

Bar, pub, ristoranti, gelaterie e pasticcerie potranno dare una semplice comunicazione al proprio Comune, che però potrà revocare immediatamente l’autorizzazione in caso di inadempienza delle prescrizioni.

I Comuni dovranno infatti garantire il rispetto di precise disposizioni:

  • distanza minima in coda di 2 metri;
  • ritiro dei prodotti precedentemente ordinati per appuntamenti dilazionati, allo scopo di evitare assembramenti all’esterno, e con presenza nel locale di un cliente alla volta, che deve fermarsi il tempo strettamente necessario per la consegna e sempre rispettando le misure di sicurezza previste dal dpcm del 26 aprile;
  • divieto di consumo dei prodotti all’interno dei locali e nelle immediate vicinanze;
  • mascherina obbligatoria per clienti e personale in servizio;
  • Sarà consentito l’asporto anche in quegli esercizi di ristorazione per i quali è prevista la consegna al cliente direttamente dal veicolo.
  • L’attività di ristorazione da asporto sarà possibile dalle ore 06.00 alle ore 21.00. I sindaci potranno modificare tali orari in presenza di qualificate motivazioni e nel rispetto delle esigenze dei luoghi. ( da Piemonte Informa )

©redazione@salussolanews.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: