Altri movimenti franosi in Valquera, e il Comune chiede lo stato di calamità naturale

Salussola 18 giugno 2020 – Altri movimenti franosi in Valquera, e il Comune chiede lo stato di calamità naturale. Il nubifragio dello scorso 7 giugno ha provocato smottamenti e frane un po ovunque sui pendii collinari di Salussola, dalla SP 143, alla Bergana, alla Valquera. E se la frana sulla SP 143 Vercellese è di competenza provinciale, dall’altra la Via Bergana è di competenza comunale, come in parte la Valquera. La Valquera è quella parte di pendio collinare che scende verso il torrente Elvo, e che è pressoché delimitato dalla proprietà comunale fino a quella parrocchiale. Lì in mezzo alla boscaglia cedua si possono notare fino a tre smottamenti, ancora non ben definiti per via della zona impervia, ma non è escluso che ce ne siano altri. La cosa richiederà un soparalluogo di un geologo, che dovrà stabilire l’entità dei danni ed indicare la soluzione del problema. Qualche decennio fa, la zona si poteve raggiungere con un sentiero di mezza costa, che si inoltrava dalla Vietta, ma il tempo e il non utilizzo l’ha cancellato. Il nubifragio ha messo a dura prova un po tutta la parte collinare e di prima collina, dalle frane, alle strade, ai ponti, alle rogge, creando ingenti danni, che il Comune di Salussola non è in grado finanziariamente di sopportare. Per questo motivo è stata inoltrata alla Regione Piemonte ed al suo presidente la richiesta, che a Salussola venga concessa la calamità naturale.

©redazione@salussolanews.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: