Covid-19: Le scuole piemontesi tenute a misurare la febbre, prima dell’inizio delle lezioni, almeno fino al 13 novembre

Salussola / Torino 17 ottobre 2020 –  Covid-19: Le scuole piemontesi tenute a misurare la febbre, prima dell’inizio delle lezioni, almeno fino al 13 novembre. Il presidente della Regione Cirio, ha prorogato fino al 13 novembre il decreto, con l’ordine a tutte le scuole del Piemonte di misurazione della febbre prima di ogni inizio di lezione. Nel raccomandare alle famiglie di ottemperare con la massima diligenza agli obblighi di controllo e prevenzione, tutte le scuole di ogni ordine e grado dovranno adoperarsi, con ogni mezzo a disposizione, al fine di procedere alla misurazione della temperatura corporea agli studenti prima dell’inizio dell’attività didattica. Nel caso in cui per comprovate ragioni di carenza di personale, o altre motivazioni oggettive, non si riesca a provvedere alle raccomandazioni di cui sopra, le scuole di ogni ordine e grado verificano giornalmente l’avvenuta misurazione della temperatura corporea agli alunni da parte delle famiglie. A tal fine ogni scuola dovrà predisporre modalità organizzative per garantire quanto disposto, avvalendosi alternativamente di modello di autocertificazione; diario scolastico; registro elettronico o altri strumenti digitali; o comunque con qualunque altro mezzo ritenuto idoneo;nel caso in cui qualche alunno si presentasse sprovvisto della certificazione attestante l’avvenuta misurazione, la scuola è comunque tenuta a rilevare la temperatura per verificare l’assenza di situazioni febbrili prima dell’inizio dell’attività didattica.

⇒ CLICCA QUI per leggere e stampare l’ordinanza originale

redazionale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: