Il bruco di Arro è l’ifantria e non è urticante

Salussola – Il bruco di Arro è l’ifantria e non è urticante. Ieri abbiamo redatto un articolo sul bruco che sta divorando il gelso della piazza di Arro, e una nostra lettrice ci ha gentilmente informati che il bruco non è urticante e si chiama phantria cunea Drury (Lepidoptera Erebidae Arctiinae). Questo bruco è goloso  e preferisce le foglie di morus o gelso, che patisce, ne ferma la crescita e perde le foglie, ma le rimetterà l’anno successivo. Sempre la nostra lettrice ci informa, che per quest’anno si potrà al massimo provare con il bacillus thuringensis. L’anno prossimo a maggio giugno con un primo trattamento, e ad agosto un secondo trattamento con thuringensis, perché si riproduce due, a volte tre generazioni all’anno. Un grazie alla nostra lettrice.

7 settembre 2021 – redazione@salussolanews.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: