Alla firma il protocollo d’intesa per il gemellaggio culturale con il Comune di Isnello

Salussola – Alla firma il protocollo d’intesa per il gemellaggio culturale con il Comune di Isnello. Il tramite che darà vita al gemellaggio culturale, tra i Comuni di Salussola e quello di Isnello, è il partigiano Isnellese, ucciso a Salussola  tra l’8 e il 9 marzo 1945, Giovanni Ortoleva.  I rapporti tra i due Comuni ebbero inizio, alcuni anni fa, con la traslazione dei resti mortali dell’Ortoleva dal cimitero di Crevacuore a quello di Isnello (Palermo). Per quella cerimonia si recò a Isnello il defunto sindaco Carlo Cabrio, e già in quell’occasione nacque un senso di accomunamento. La cosa si consolidò, lo scorso 25 giugno 2021, con una delegazione Isnellese in visita sui luoghi, e per presentare l’iniziativa di editare un libro, che raccontasse la storia e le vicende, che portarono all’uccisione di Giovanni Ortoleva. Il libro fu scritto, editato e presentato a Isnello, dove ha partecipato il vice sindaco Pozzo, lo scoso 12 settembre. Il libro, scritto da Antonio Ortoleva,  è intitolato ” Non posso salvarmi da solo “, e sarà presto presentato, anche a Salussola, in una delle prossime manifestazioni. Le motivazioni, in premessa, per questo gemellaggio culturale le abbiamo tratte dal documento che i due sindaci di Salussola e Isnello andranno a siglare ” Far conoscere e trasmettere ai giovani il valore della resistenza, che ha rappresentato il più alto momento di reazione nazionale; il riscatto della società civile e di tutti coloro che, da nord a sud e a prescindere dalle proprie idee politiche, si sono ritrovati uniti contro la follia nazi-fascista. Il compito di farla conoscere ai giovani è un obiettivo fondamentale affinchè non rimangano indifferenti rispetto alle difficoltà contemporanee e imparino a lottare tutti i giorni per la difesa dei diritti e delle libertà costituzionalmente protette “.

20 settembre 2021 – redazione@salussolanews.it

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: