Ha compiuto cent’anni la signora Paolina testimone di due storici fatti di guerra

Salussola – Ha compiuto cent’anni la signora Paolina testimone di due storici fatti di guerra. Quest’anno, a Salussola, ci sono due centenni da festeggiare, e una è la signora Paolina Mugetti. La signora Paolina, nata a Valera Fratta in provincia di Lodi, trascorse la sua gioventù alla cascina Baraccone di Arro, dove, tra l’altro, fu testimone di due fatti storici avvenuti tra le mura del cascinale, trasformato, nel 1943, in campo di lavoro per prigionieri di guerra neozelandesi e australiani e una sparatoria del 1945, dove rimasero uccisi due partigiani. Dalla Lombardia si trasferì al Baraccone dove in quegli anni, il padre assunse la responsabilità di fattore delle tenute del senatore Beniamino Donzelli. Finita la guerra, nei primi anni del 1950 si trasferì nelle prime case popolari di Salussola, le case INA, in gergo chiamate case Fanfani. Nella quotidianità accudì alla mamma e alla sorella, ma fece anche la sarta, principalmente a uso famigliare. Ieri, attorniata dalla sorella 99enne, dai nipoti e pronipoti, arrivati dalla Lombardia, ha festeggiato cent’anni, essendo nata il 14 marzo 1922. La signora Paolina ha ricevuto gli auguri del sindaco Manuela Chioda e dell’assessore Massimo Canella.

20 marzo 2022 – redazione@salussolanews.it


PER SAPERNE DI PIU’ SUI FATTI ACCADUTI ALLA CASCINA BARACCONE:

Curiosità Storica: Quando alla cascina Baraccone c’era un campo di lavoro per prigionieri di guerra

Sparatoria alla tenuta Baraccone il 4 aprile 1945

Da SalussolaNet a SalussolaNews sono 22 anni d'informazione locale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: