L’acquedotto di Salussola preleva l’acqua dall’invaso sull’Ingagna che causa siccità è costantemente in diminuzione

foto da https://www.consorziobaraggia.it/

Salussola – L’acquedotto di Salussola preleva l’acqua dall’invaso sull’Ingagna che causa siccità è costantemente in diminuzione. Vi siete mai chiesti da dove arriva l’acqua potabile che usiamo tutti i giorni?. L’acqua che scorre nelle tubature Salussolesi viene prelevata, dopo i processi di potabilizzazione, dall’invaso sul torrente Ingagna, nel Comune di Mongrando. L’invaso, che è racchiuso tra una diga e i pendii collinari, è alimentato dal torrente Ingagna, dal rio Ara e dai rii minori Boiro e Griola, e la sua capacità massima è di oltre 7 milioni di metri cubi d’acqua. Quant’acqua c’è ancora all’interno dell’invaso, lo scrive il Consorzio di Bonifica della Baraggia Biellese e Vercellese, nel bollettino numero 13 del 2 agosto 2022, informandoci che la capacità è pari a 1.429.00 metri cubi d’acqua. Se basterà per uscire dal periodo siccitoso tutti ce lo auguriamo, ma per precauzione, il Consorzio, dal 1° agosto ha fermato, temporaneamente, l’irrigazione a pioggia, rete che prelevava dallo stesso bacino.

13 agosto 2022 – redazione@salussolanews.it

Da SalussolaNet a SalussolaNews sono 22 anni d'informazione locale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: