Le campane della pieve di santa Maria di Salussola

inaugurazione e benedizione delle 3 campane nel 1966

Le campane della pieve di santa Maria di Salussola. La torre campanaria della pieve di santa Maria di Salussola è attualmente dotata di quattro orologi, di cui l’ultimo in ordine di tempo è stato posizionato sulla facciata dal lato nord nel 2007, e di sei campane azionate da un sistema elettromeccanico con automatismo, risalente alla fine degli anni del 1980, con un sistema di suono così detto ” ambrosiano “. La prima campana, o campanone perché é la maggiore, non è l’originale, è datata 1989, ed è stata rifusa dalla fonderia Achille Mazzola di Valduggia, risalente alla seconda dinastia di fonditori. La seconda campana, è anche la più antica ed è datata 1714, senz’altro la più antica del Biellese, datata ancora prima della costruzione del campanile, forse risalente a quello precedente, non si conosce il nome della fonderia, forse Giuseppe Mazzola di Valduggia, risalente alla prima dinastia dei celebri fonditori di campane. La terza campana è datata 1948, fusa dalla fonderia Roberto Mazzola di Valduggia. La quarta, quinta e sesta campana, sono le più piccole e sono uguali, sono del 1966, e fonditore è Achille Mazzola di Valduggia. La prima campana, o campana maggiore, già nel 1762 venne a trovarsi fuori uso, tanto da essere ricalata dal campanile e rifusa. Fu messa a tacere dal 14 giugno 1840 allorché un fulmine, che aveva già colpito il campanile in più occasioni, rovinò il padiglione della cuspide dal lato del coro e della della sacrestia.  Fu l’occasione per installare il parafulmine, installato dal Comune in una data, tra progetto, delibera e realizzazione che intercorre tra il 1840 e il 1842. Nel 1840, la stessa campana maggiore subì un mascarizio, cioè un ricerchiamento della parte interna, dove batte il battocchio. La campana maggiore era quella usata maggiormente, perchè segnava la vita della comunità.

claudio.circolari@salussola.net

redazionale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: