Salussolesi protagonisti della storia: Gustavo Rondolotto fotografo

Salussola 24 luglio 2020 – Salussolesi protagonisti della storia: Gustavo Rondolotto fotografo. Gustavo Rondolotto nacque a Salussola il 18 aprile 1902. Nel 1915 la famiglia Rondolotto si spostò a Netro per lavorare nelle officine (il padre di Gustavo era fabbro), dove Gustavo lavorò fino a vent’anni. In seguito si trasferirà a Moncalieri, presso la sorella, per lavorare alla FIAT di Torino. A Torino incontrò la futura moglie Caterina Ritegno ed un padre barnabita del Reale Collegio di Moncalieri che gli insegnerà i primi rudimenti della fotografia. Lasciò l’impiego presso la FIAT per aprire in Piazza della Scala a Moncalieri uno studio fotografico, che proseguì l’attività fino al 1964, anno della pensione. Lavorò come fotoreporter per la ” Gazzetta del Popolo “, che gli conferì la medaglia d’oro. Tra le sue fotografie vanno ricordati i ritratti del pianista Arturo Benedetti Michelangeli e di Umberto II, allora principe di Piemonte, che in cambio dei suoi negativi gli regalò una divisa militare. Rondolotto si poteva considerare il fotografo ” ufficiale ” del castello, del Reale Collegio e di tutta la via cittadina di Moncalieri, ove venne allestita anche una sua personale. Vinse alcuni premi assegnati in diverse mostre fotografiche piemontesi alle quali prese parte. Fotografò Netro nei periodi di soggiorno presso la famiglia.

testo da docbi

 

redazionale

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: