Da oggi e fino al 31 marzo 2021 è vietato bruciare materiale vegetale

abbrucciamento

Salussola / Torino 1 novembre 2020 – Da oggi e fino al 31 marzo 2021 è vietato bruciare materiale vegetale. Da oggi, domenica 1° novembre, ha inizio il periodo in cui su tutto il territorio della Regione Piemonte è fatto divieto di abbruciamento di materiale vegetale.  Questo provveddimento rimarrà in vigore fino al 31 marzo 2021. Grazie ad una legge approvata lo scorso anno, il divieto potrà essere derogato, per la sola combustione dei residui colturali, per un massimo di 30 giorni, anche non continuativi, per i Comuni montani, e per un massimo di 15 giorni, anche non continuativi, per le aree di pianura. Le deroghe sono decise dai sindaci con propria ordinanza, fermo restando i limiti posti dal decreto legislativo che prevede che i Comuni e le altre amministrazioni competenti in materia ambientale abbiano in ogni momento la possibilità di sospendere, differire o vietare l’abbruciamento delle sterpaglie in tutti i casi in cui sussistano condizioni meteorologiche, climatiche o ambientali sfavorevoli, con particolare riferimento al rispetto dei livelli annuali delle polveri sottili.

redazionale

 

SalussolaNews informa i Salussolesi dall'anno 2000

di Claudio Circolari; Blogger e Storico locale, Fotografo Amatoriale; Collaboratore Parrocchiale; Volontario Sociale: Tutto a titolo gratuito, senza scopi di lucro, ma solo per fini sociali