Vent’anni fa la chiesa di san Grato venne posta in vendita

archivio

Salussola –  Vent’anni fa la chiesa di san Grato venne posta in vendita. L’oratorio di san Grato d’Aosta, altresì chiamato anche ” fuori le mura “, per la sua ubicazione oltre la cinta muraria del borgo, vent’anni or sono fu posto in vendita. Venne acquistato da privati e adibito a laboratorio, magazzino, spazio espositivo, ma scarsamente utilizzato. Ora dopo vent’anni è solo una proprietà privata chiusa. Oltre alla storicità del seicentesco edificio, vi segnaliamo che sulla parete, dal lato della strada, sono incise almeno due meridiane, e sul portone d’entrata, il 27 aprile 1945 vennero fucilati due militanti repubblichini. Questo edificio, anche se privato, si porta dietro una storia, un pezzo di Salussola. Quando fu messo in vendita, allora scrivemmo queste poche righe. 5 marzo 2001 ¤ Già sapevamo che la chiesa di San Grato era di proprietà privata; usata come magazzino e come officina, ora questa è in vendita. La chiesa era già patronato del Comune, ora non si sa perché non lo sia più. L’ edifico è una costruzione seicentesca che andrebbe recuperata per fini ben più nobili. Che la chiesa sia ufficialmente in vendita lo si desume dal cartello che da ieri è stato affisso alla parete che da su via Zimone. Non vogliamo dilungarci e riscrivere che noi siamo per la conservazione e la valorizzazione di tutto quello che è stato e che è del nostro paese, ma purtroppo noi non possediamo mezzi economici. È tutta la storia di questo paese che tutti snobbano, e un poco alla volta tutto scomparirà e con essa scomparirà anche la civiltà di un popolo.

5/03/2021 – blogger claudio.circolari.@salussola.net

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: