Quello che rimane dell’altare di sant’Antonio abate a Vigellio. FOTO

Salussola – Quello che rimane dell’altare di sant’Antonio abate a Vigellio. Quando venne eretta una navatella, laterale destra, nella vecchia chiesa di Vigellio, qualche anno dopo si eresse anche un altare titolato a sant’Antonio abate. Era il 1848 quando il pittore Toso realizzò il dipinto murale, dove al centro si trova sant’Antonio abate (17 gennaio), a destra santa Liberata (19 gennaio) patrona delle partorienti e invocata contro le morti infantili, e a sinistra san Luigi Gonzaga protettore della gioventù.

18 gennaio 2022 – redazione@salussolanews.it

Da SalussolaNet a SalussolaNews sono 22 anni d'informazione locale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: