Lavori di regimazione delle acque in eccesso della roggia Garonna nello scolmatore dell’Elvo

NODO IDRAULICO GARONNA BASTIA
foto da google maps / grazie

Salussola – Lavori di regimazione delle acque in eccesso della roggia Garonna nello scolmatore dell’Elvo. La roggia Garonna, nasce dagli eccessi della roggia Madama e del rio Montrucco in zona di Vigellio, lungo il suo percorso incontra la S.P. per Verrone, la ferrovia Santhià – Biella, la S.P. per Massazza e quella per Arro, e va a scaricare le sue acque, periodiche, nel Navilotto di  san Damiano scaricatore della Mandria, in zona Arro. Negli anni passati e in periodi di forti e prolungate precipitazioni, la roggia ha creato non poche preoccupazioni, dopo che era tracimata, in prossimità del rilevato ferroviario, e aveva allagato zone abitate, commerciali e industriali. Per questo motivo venne ricavato, a lato della massicciata ferroviaria, un canale scolmatore nel torrente Elvo. Tra la riva destra della roggia e l’imbocco dello scolmatore venne costruito un manufatto, sfioratore, in calcestruzzo, che negli anni si è rivelato non sempre idoneo ad alleggerire la portata del corso delle acque in caso di una piena leggera, tanto da diventare un ingombro al deflusso. Il nodo tra roggia e scolmatore, il manufatto, compreso parte di greto e limiti di ripa, verranno così rifatti. Il Comune di Salussola ha affidato i lavori all’impresa Escavazioni f.lli Bazzani, che dovrà intervenire impiantando il cantiere in loco, raggiunto dal lato sinistro dello scolmatore, a partire da Via Massazza. I lavori, già progettati dallo Studio STECI, hanno un costo di circa 20 mila euro, totalmente finanziati dalla Regione Piemonte, in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici verificatisi nei giorni dal 19 al 22 ottobre 2019, estesi con ordinanza al territorio della Regione Piemonte.


  6 agosto 2023 – redazione@pec.salussolanews.it

SalussolaNews informa i Salussolesi dall'anno 2000

SOSTIENI SalussolaNews anche nel 2024