San Sebastiano era invocato a Salussola contro la peste e le malattie contagiose

Isan sebastianoMG 20230810 175439 scaled
basilica di san sebastiano a biella

Salussola – San Sebastiano era invocato a Salussola contro la peste e le malattie contagiose. Non abbiamo notizie del culto iniziale di san Sebastiano a Salussola. San Sebastiano era uno dei tanti Santi invocati contro le pestilenze e contro le malattie contagiose, un tempo molto dilaganti. La certezza che venisse invocato, lo fa dedurre un documento del 1570 che descrive la presenza di un altare all’interno della chiesa pieve di santa Maria Assunta. Se nella chiesa di Sandigliano troviamo il Santo, accanto a san Pietro Levita su una pittura murale cinquecentesca, possiamo presumere che anche qui, a Salussola, il culto risalga ad ancora prima di quella data, ancora prima che il culto si rivolgesse a san Rocco, l’altro Santo più potente, invocato anche lui contro le pestilenze. Negli anni, il culto per san Sebastiano è andato diminuendo, soppiantato da san Rocco, tanto che a un certo punto non si troveranno più notizie di un altare, a lui dedicato, nella chiesa pieve di santa Maria Assunta. Nel 1619, il pievano Bernardino Lago descrivendo la chiesa di santa Maria Assunta, in concomitanza della Visita Pastorale di quell’anno, ci fa sapere che in testa alla navata sinistra, esisteva un altare titolato ai santi Fabiano e Sebastiano e che era senza immagine sacra. Nel 1667 l’altare era ancora esistente, ma nella Visita Pastorale del 26 maggio 1774, l’antico altare dei santi Fabiano e Sebastiano era già stato demolito, e i benefici dei due canonicati, a esso eretti, trasportati all’altare del santo Rosario.


20 gennaio 2024 – blogger claudio.circolari@salussola.net

SalussolaNews informa i Salussolesi dall'anno 2000

SOSTIENI SalussolaNews anche nel 2024