Sant’Antonio abate festeggiato a Vigellio sin dal 1752

santonio IMG 8911
interno ex chiesa di Vigellio foto archivio di salussolanet

Salussola – Sant’Antonio abate festeggiato a Vigellio sin dal 1752. In molti paesi del Biellese ieri, domenica 21 gennaio, è stata ricordata la tradizionale festa contadina in onore di sant’Antonio abate, da sempre invocato come protettore degli animali domestici. Sfogliando, virtualmente, le pagine dei giornali locali nelle loro edizioni internet,  abbiamo visto sfilate di automezzi agricoli, ma, segno dei tempi, nessun animale da lavoro, perché  i pochi rimasti lo sono per affezione. Se gli animali da lavoro sono stati trapiantati dalle macchine operatrici, in qualche angolo di Biellese c’è ancora l’usanza di fare benedire gli animali da compagnia, come a Biella Piazzo o a Cossato, ma a Salussola quest’usanza non c’è. Nel Comune di  Salussola il ricordo di sant’Antonio abate, da antica tradizione, si tiene in frazione Vigellio sin dal 1752 , allorché il pittore Aureggio Termine di Biella, in quell’anno, decorò un nuovo altare dedicato al Santo. Quest’anno la data prescelta per la festa, sarà quella di domenica 28 gennaio. Da notizie documentali, sappiamo che anche nella pieve di santa Maria Assunta, verso la metà del 1400, esisteva non un altare, ma una nobile cappella di patronato titolata a sant’Antonio abate. La cappella, andata in rovina negli anni, venne demolita per far posto alla seconda sacrestia, mentre l’altare fu trasferito dove oggi si trova la cappellina del Sacro Cuore di Gesù. Oggi, all’interno della chiesa di santa Maria Assunta, non c’è più un segno o un ricordo del culto di tale Santo.

E  con il ricordo e la cronaca di allora, andiamo a qualche anno fa, quando a Vigellio, nel 2004, ancora sfilavano i cavalli. « Domenica 11 gennaio, la frazione di Vigellio celebra la festa di Santo Antonio Abate. La festa di calendario è il 17 gennaio, ma per motivi partecipativi  di  un’associazione  di Vigliano,  quest’anno la festa viene anticipa all’ 11. Il  programma  prevede  il ritrovo  alle  9,30  per  il rinfresco, offerto dai priori Lavarino Marta  e  Peretti Daniele.  La sfilata di carri e carrozze verso la chiesa della  parrocchia,  sarà accompagnata  dalla Banda Musicale cittadina. Alle 10,45 la benedizione degli  animali,  in  questo caso i cavalli,  e alle 11 la Santa  Messa.  All’ uscita di chiesa la sfilata dei trattori davanti al sagrato per la benedizione, e per le macchine parcheggiate sui piazzali. Il pranzo sociale terminerà la festa. E il lunedì sera sarà di nuovo motivo di ritrovo,  per ultimare le cibarie rimaste dalla domenica ».  « Si è tenuta  ieri a  Vigellio  la tradizionale festa di Sant’ Antonio Abate.  Sempre suggestiva e ammirevole la sfilata dei cavalli e dei cavalieri, che in  riga sono entrati sulla piazza  per la benedizione. Dopo la Messa ha avuto luogo la benedizione dei trattori e delle automobili. I priori della festa sono stati Marta Lavarino e Daniele Peretti. Un pranzo presso il capannone dell’ associazione Amici del Cavallo ha concluso i brevi festeggiamenti ».


22 gennaio 2024 – blogger claudio.circolari@salussola.net

SalussolaNews informa i Salussolesi dall'anno 2000

di Claudio Circolari; Blogger e Storico locale, Fotografo Amatoriale; Collaboratore Parrocchiale; Volontario Sociale: Tutto a titolo gratuito, senza scopi di lucro, ma solo per fini sociali