L’eccidio di Salussola dovrebbe essere scritto e studiato sui libri di scuola ha detto il ministro alla commemorazione d’ieri. FOTOSERVIZIO

Salussola – L’eccidio di Salussola dovrebbe essere scritto e studiato sui libri di scuola ha detto il ministro alla commemorazione d’ieri. Ieri mattino, domenica 10 marzo, non c’è stato il pienone di una volta alla giornata nella quale è stato ricordato l’eccidio di Salussola di 79 anni fa. La diffusa disaffezione a partecipare alle cerimonie civili e patriottiche e la pioggia battente, hanno contribuito, a molti, a disertare la manifestazione indetta dal Comune in collaborazione con l’Anpi, la parrocchia e la Pro Loco. Causa la pioggia, il programma previsto in esterno è stata ridotto all’essenziale, dall’alzabandiera alla deposizione di corone e fiori al saccello e al monumento. Oltre al ministro on. Gilberto Pichetto Fratin, c’erano il presidente della Provincia di Biella Emanuele Ramella Pralungo, il consigliere Michele Mosca in rappresentanza della Regione Piemonte, rappresentanti della Prefettura, della Questura, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza e molti sindaci. Dopo la Messa celebrata dal cappellano militare, in congedo, don Gian Paolo Costalonga nella chiesa di santa Maria Assunta e la deposizione delle corone d’alloro, gli intervenuti si sono spostati all’interno della Palestra Comunale di Piazza Oscar Lacchio, dove si sono tenute le orazioni della giornata. Ha aperto gli interventi commemorativi il sindaco dr.ssa Manuela Chioda con un contributo di una lettera ritrovata, seguiti da alcune letture dei ragazzi della scuola locale, dal direttore dell’Istituto per la Storia della Resistenza e della Società Contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia professor Enrico Pagano, dal professor Piero Ravetto presidente dell’ANPI sezioni ” Borra, Savio, Macchieraldo e Tempia ” di Salussola, Cavaglià e Alice Castello, mentre ha concluso il ministro on. Gilberto Pichetto Fratin, dicendo che quello di Salussola è un fatto che non si deve mai dimenticare, e che dovrebbe essere scritto e studiato sui libri di scuola.


11 marzo 2024 – blogger claudio.circolari@salussola.net

SalussolaNews informa i Salussolesi dall'anno 2000

SOSTIENI SalussolaNews anche nel 2024