Dopo il confinamento: Dal 29 maggio al 2 giugno obbligatorio l’uso della mascherina nei luoghi pubblici all’aperto dei centri abitati e nelle aree commerciali

Salussola / Torino 28 maggio 2020 – Dopo il confinamento: Dal 29 maggio al 2 giugno obbligatorio l’uso della mascherina nei luoghi pubblici all’aperto dei centri abitati e nelle aree commerciali. Un’ordinanza emanata dal presidente della Giunta della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ha stabilito che dalle ore 0,00 di venerdì 29 maggio e fino alla mezzanotte di martedì 2 giugno sarà obbligatorio l’uso della mascherina in tutti i luoghi pubblici all’aperto dei centri abitati e nelle aree commerciali, salvo diverse regolamentazioni assunte dai sindaci per il territorio di competenza. L’obbligo non sarà valido per i bambini con meno di sei anni, i soggetti con forme di disabilità o con patologie non compatibili con l’uso continuativo dei dispositivi di protezione individuale, mentre si pratica attività sportiva e motoria. Per quanto riguarda bar e ristoranti, continuano ad essere valide le prescrizioni delle linee guida del Protocollo nazionale siglato tra Regioni e Governo, e pertanto l’uso della mascherina non è obbligatorio per chi siede ai tavoli di un locale, sia all’interno che nei dehors. Possono essere utilizzate mascherine di comunità, monouso o lavabili e anche auto-prodotte in materiali multistrato idonei a fornire una adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate e che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso. L’utilizzo delle mascherine di comunità si aggiunge alle altre misure di protezione finalizzate alla riduzione del contagio, come il distanziamento fisico e l’igiene costante e accurata della mani, che restano invariate e prioritarie.

CLICCA QUI PER LEGGERE, SCARICARE E STAMPARE IL TESTO ORIGINALE DELL’ORDINANZA

( da Piemonte Informa )

 

redazionale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: