Anche se la misurazione della febbre dovrà essere fatta in famiglia, le scuole la verificheranno giornalmente

Salussola 10 settembre 2020 – Anche se la misurazione della febbre dovrà essere fatta in famiglia, le scuole la verificheranno giornalmente.  Il dpcm ha previsto, a carico delle famiglie, la misurazione della febbre per alunni e studenti prima di andare a scuola, ma la dirigenza della Regione Piemonte non ha voluto lasciare in toto questa incombenza alle famiglie. Per questo il presidente della Regione Piemonte ha firmato, ieri, un decreto in cui ordina alle scuole piemontesi, di ogni ordine e grado di verificare la febbre corporea agli alunni e studenti prima di iniziare le lezioni quotidiane, a partire dal 14 settembre. Qualora la scuola non fosse in grado di rilevare la temperatura, le famiglie saranno invitate ad annotare la temperatura rilevata a casa, sul diario o su un foglio di autocertificazione. Se l’alunno o lo studente si presentasse a scuola senza certificazione, la scuola stessa sarà tenuta a farlo.

QUI IL DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE PIEMONTE

redazione@salussolanews.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: