L’ultimo nubifragio ha ampliato il movimento franoso tra la ripa del rio Biecchio e la S.P. 416 Via Marconi

Salussola – L’ultimo nubifragio ha ampliato il movimento franoso tra la ripa del rio Biecchio e la S.P. 416 Via Marconi. Non bastava la precedente erosione della ripa e della S.P. 416 (Salussola – Cerrione) al km. 4+ 250, che in loco si chiama Via Guglielmo Marconi, che l’ultimo nubifragio, abbattutosi su Salussola, ha ulteriormente aumentato il danno, erodendone, in forma minore, un altro tratto. I primi fatti erosivi e il parziale transennamento della strada risalgono al lontano 2014, ma solo nel 2020, in piena pandemia, la provincia ottenne il finanziamento dei lavori dalla Corte dei Conti e Ministero dell’Economia e Finanza, che da qualche mese ha appaltato. Il giorno 5 luglio 2021, data d’inizio dei lavori, la ditta appaltatrice Serrao s.r.l., ha collocato cartellonistica e protezioni, e di conseguenza la strada è diventata un senso unico alternato. Dopo una settimana dall’inizio dei lavori, che termineranno con la costruzione di un muro di sostegno in cemento armato, un nuovo movimento erosivo ha interessato un tratto attiguo a quello già finanziato, progettato e appaltato. Adesso sorge una domanda, ma in frase progettuale è stato inserito anche questo nuovo tratto, o al momento del sopralluogo non c’erano segni di erosione. Per il momento il nuovo tratto eroso è stato coperto con telo, come visibile dalla foto.

17 luglio 2021 – redazione@salussolanews.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: