E se qualcuno cadesse dentro la roggia Madama? La storia di un parapetto che non sta mai in piedi

Salussola – E se qualcuno cadesse dentro la roggia Madama?. La storia di un parapetto che non sta mai in piedi. « Passeggio spesso con il cane e vado in bicicletta sulla strada Campagnola, e quando sono arrivato al canale vedo da anni il parapetto del ponte per terra di traverso del canale, ma se per caso io o qualcuno cadesse o inciampasse dentro ? », ci scrive un lettore. Il problema dei parapetti del ponte stradale sulla roggia Madama, in Via della Campagnola, non è mai stato risolto in maniera definitiva. Fin da quando il Comune di Salussola vi ha posato due parapetti antinfortunistici in ferro zincato, di cui uno fisso e l’altro mobile, perché qualcuno non vi scivolasse dentro accidentalmente, questi non sono mai stati in equilibrio verticale per molto tempo, a causa di inesistenti segnalazioni adeguate, e della larghezza degli automezzi agricoli, superiori a quella del ponte. Gli automezzi agricoli, arrivati in prossimità del ponte, avrebbero dovuto fermarsi e sfilare il parapetto mobile dai supporti, invece qualcuno non l’ha fatto. E’ anche da considerare che, per sfilare il parapetto mobile necessita la manodopera di due persone, ma solitamente gli automezzi agricoli sono guidati da un solo operatore. In questo ultimo caso, non è stato investito il parapetto mobile ma quello fisso, scaraventato, dall’impatto, all’interno e di traverso al corso della roggia. Naturalmente tutto nell’anonimato, perché nessuno ha denunciato il fatto. In tempi passati, il Comune ha ripetutamente riposizionato il parapetto divelto di turno, ma la cosa si è comunque ripetuta solo dopo poche settimane. Allora ha considerato di ampliare la larghezza del ponte, ma dopo aver visto i preventivi di costo, e non avendo la copertura sufficiente, la cosa si è arenata in attesa di tempi migliori. La situazione contingente è che il parapetto fisso, dopo l’ultimo incidente, è ancora di traverso del corso della roggia dall’estate 2021, e non c’è nessun cartello di segnalazione e o avviso dello stato delle cose. E se qualcuno, come scrive il lettore, attraversando il ponte a piedi, in bicicletta, o in moto cadesse accidentalmente nella roggia?. E poi di notte il ponte non è illuminato, e in queste settimane d’irrigazione delle risaie, la roggia non è più asciutta, ma vi scorre l’acqua in abbondanza.


 25 luglio 2023 – redazione@pec.salussolanews.it

SalussolaNews informa i Salussolesi dall'anno 2000

SOSTIENI SalussolaNews anche nel 2024